“RIFORMA DEL CONDOMINIO” – LEGGE N. 220 DEL 11/12/2012

A tutti i Condomini interessati – Loro Sedi

 

Come sicuramente avrà già appreso dai mezzi di informazione la Commissione Giustizia del Senato in data 20/11/2012 ha approvato, in sede deliberante, la legge che cambia le regole per la gestione della vita condominiale.
Una riforma storica di una disciplina che risale al 1942 e che tocca direttamente la vita quotidiana di molti milioni di famiglie.
Le nuove disposizioni, contenute nella Legge n. 220 del 11/12/2012, entreranno però effettivamente in vigore dal 18/06/2013 (sei mesi dopo la data di pubblicazione della legge in Gazzetta Ufficiale).
Le novità interessano diversi aspetti della vita condominiale: il quorum delle assemblee è reso più snello per prendere decisioni più rapide ed evitare ingessature, l’amministratore deve essere un professionista qualificato e trasparente, la possibilità per i singoli condomini di distaccarsi dall’impianto di riscaldamento centralizzato, l’obbligo di tenuta di un conto corrente bancario o postale intestato al condominio, più controlli contro i condomini morosi e sanzioni più pesanti (da € 200,00 a € 800,00) per chi viola il regolamento condominiale, quorum rivisti per energie rinnovabili e videosorveglianza e molto altro ancora. Ho ritenuto comunque opportuno allegare alla presente un elenco sintetico delle principali novità previste dalla riforma in modo che ciascun condomino possa così approfondire gli argomenti di proprio interesse.

Tra le varie novità l’art. 10 della legge di riforma ha sostituito l’art. 1130 del codice civile, introducendo, al comma 1 – punto 6), tra i vari obblighi dell’amministratore, anche quello di “… curare la tenuta del Registro di Anagrafe Condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza. Ogni variazione dei dati deve essere comunicata all’amministratore in forma scritta entro 60 giorni. L’amministratore, in caso di inerzia, mancanza o incompletezza delle comunicazioni, richiede con lettera raccomandata le informazioni necessarie alla tenuta del registro di anagrafe. Decorsi trenta giorni, in caso di omessa o incompleta risposta, l’amministratore acquisisce le informazioni necessarie, addebitandone il costo ai responsabili….”.

Pertanto, al fine di adempiere all’obbligo di predisposizione del nuovo Registro di Anagrafe Condominiale previsto dalla legge, La invito a consegnarmi entro 2 mesi dal ricevimento della presente i seguenti documenti:
1. scheda rilevamento dati per compilazione registro anagrafe condominiale (c.1.6, art. 1130 c.c.);
2. visura catastale aggiornata per ciascuna unità immobiliare posseduta;
3. copia documento d’identità (in corso di validità) di ciascun proprietario/titolare diritto reale o personale di godimento;
4. copia della tessera del codice fiscale di ciascun proprietario/titolare diritto reale o personale di godimento;
5. copia delle dichiarazioni di conformità e/o certificazioni relative alla sicurezza di ogni singola unità immobiliare (impianto elettrico, impianto gas/idraulico, modifiche strutturali, ecc.);

 

Per i proprietari diversi dalle persone fisiche ed aventi personalità giuridica (società di capitali, società di persone, Enti, Associazioni, ecc.) i documenti da consegnare di cui ai punti n. 3) e 4) dovranno essere rispettivamente:

  • copia documento d’identità (in corso di validità) del legale rappresentante della Società/Ente;
  • copia del certificato di attribuzione del codice fiscale, atto costitutivo o visura CCIAA (non anteriore di 3 mesi);

 

SCARICA GLI ALLEGATI:

Scheda rilevamento dati per la compilazione registro anagrafe condominiale
Titolo: Scheda rilevamento dati per la compilazione registro anagrafe condominiale (0 click)
Etichetta:
Filename: circolare-riforma-condominio.pdf
Dimensione: 457 KB

 
 

Torna alla pagina precedente

I commenti sono chiusi.